CHI SIAMO

Da Auchan vivere bene ti conviene. Nei nostri ipermercati e centri commerciali trovi una grande scelta di prodotti di qualità garantita
a prezzi contenuti e tanti servizi che rendono la tua vita migliore e conveniente.
Vieni a scoprire la storia, la visione e l'impegno della nostra azienda.

la nostra storia

1961

Il 6 luglio 1961 Gérard Mulliez apre a Roubaix, nel nord della Francia, il suo primo supermercato,
situato nel quartiere di Haut Champs, dalla cui abbreviazione prende il nome Auchan.

Da allora il nostro marchio ha migliorato la vita di tante persone,
vendendo prodotti di qualità a prezzi contenuti, grazie al meccanismo della grande distribuzione.

1967
1969

Nel 1967 aprì a Roncq il primo ipermercato moderno.


Nel 1969 fu la volta del primo centro commerciale Auchan, a Englos/Lille.

1989

Negli anni successivi decine di altri ipermercati aprirono in tutta la Francia, poi in Spagna
e in altri paesi europei, compresa l'Italia, dove il primo ipermercato Auchan fu inaugurato a Torino nel 1989,
seguito ben presto da molti altri.

1997

Nel 1997 Auchan sigla un'alleanza con il gruppo Rinascente e diventa uno dei leader italiani della grande distribuzione.
Alla fine del millennio sbarca in Cina, a Taiwan e poco dopo in Russia.

2000's

Nel 2001, mentre in Francia nasce Auchandirect, il primo servizio di vendite online per la regione di Parigi, in Italia si mette a punto il progetto “Filiera Controllata”, che assicura la qualità dei prodotti agro-alimentari.

Nel 2003 apre a Bussolengo il primo distributore di benzina italiano a marchio Auchan
e due anni più tardi vengono introdotti i primi Self-Discount, seguiti a breve dalle parafarmacie Auchan.
Nel frattempo il gruppo investe in nuovi settori, tra cui quello immobiliare.

Nel 2008 in Italia nascono A-Mobile e Luce e Calore, i servizi Auchan per la telefonia e l'energia domestica.

OGGI

Oggi il gruppo Auchan è presente in 13 Paesi del mondo, con oltre 186.000 collaboratori.
In Italia conta 57 ipermercati in undici regioni, con 12.873 collaboratori, il 98% dei quali è anche azionista
grazie al progetto Valauchan.